SHADE orizzontale alto
Radio Virgilio Classics Live!
SOCIAL CIRCOLOCO fest Alto Sx
PHOBIQ saviolo dx verticale

News - TRAGEDIA ASSURDA AL CLUB LANTERNA AZZURRA

7 Dicembre 2018

TRAGEDIA ASSURDA AL CLUB LANTERNA AZZURRA

La Lanterna Azzurra è un club di dimensione media, 871 persone la capienza massima, specializzato negli eventi trap/hip hop. Nell’ultimo mese gli ospiti erano stati Gue Pequeno e Mr. Rain. La serata del 7 dicembre con Sfera Ebbasta doveva essere il culmine del mese. Ma è chiaro che la portata e il seguito che hanno artisti del genere sia tale da considerare il club di Corinaldo troppo piccolo. Forse, con il senno di poi, l’evento di Sfera Ebbasta si sarebbe dovuto spostare al Palaprometeo di Ancona, come era avvenuto lo scorso 3 novembre per l’evento di Ghali.

I fatti. Era circa l’una di notte tra il 7 e l’8 dicembre. Oltre 1000 persone, secondo diversi commenti su facebook, accalcavano il club. Il live era previsto per le 23, ma ancora il trapper non era salito sul palco. Nel club erano presenti tanti adolescenti, ma anche genitori con bambini. Improvvisamente il fuggi fuggi. Dalle testimonianze sembra che qualcuno abbia spruzzato dello spray urticante. La maggior parte delle persone si accalcano sull’uscita posta sul retro (foto twitter Tgr Rai Marche). In pochi secondi il locale si svuota, sono tutti sulla rampa per uscire. Una balaustra cede e decine di persone finiscono schiacciate nel fosso attiguo. Prima le risate dei presenti, poi le urla di disperazione.

Gli elementi da appurare. Prima di tutto capire quante persone fossero al locale e quindi se sia stata superata la capienza massima. Se le uscite di sicurezza fossero state bloccate. Trovare la persona che ha spruzzato lo spray e capire se il gesto è stato fatto per noia o peggio per qualche furto. Alla mente subito i fatti di giugno 2017 in Piazza San Carlo a Torino. Ma lo spray al peperoncino nel clubbing purtroppo non è una novità. Era già successo nei live di Sfera Ebbasta al Mamamia di Senigallia e a settembre a Torino.

I feriti sarebbero oltre 30 e le vittime accertate sono sei: Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali , 15 anni, di Fano; Matttia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini, 14 anni, di Senigallia; e Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia che aveva accompagnato la figlia. Una tragedia assurda, che si poteva e doveva evitare!

 

(fonti Repubblica, Fanpage, Cronache Ancona)

« Indietro

Contatti   |   Privacy Policy
Copyright © 2017